Ingranaggi e formaggi

Cosa accomuna ingranaggi e formaggi? Il lavoro e l’intelligenza dell’uomo. Sorretta da questo pensiero la Silco di  Rivalta, azienda specializzata da oltre 40 anni nel trattamento metalli, apre le porte a clienti e amici per un interessante evento che abbina prodotti e macchinari per trattamenti termici e superficiali ad autentiche prelibatezze gastronomiche. Lame e salame.

Sede_Silco_Rivalta1715SD

«Una comunità – spiega il titolare, Beppe Rosso – esprime la propria originalità attraverso le idee e la fatica per concretizzarle, e trae nutrimento dalle proprie radici: tradizioni, storia, cultura. La sinergia tra le eccellenze del nostro territorio, meccanica ed enogastronomia, può essere di grande aiuto per la ripresa dell’economia italiana».

Silco_prodotti1723SD

Venerdì 14 novembre, dalle 11 alle 18, nella sede Silco di Rivalta, all’Interporto S.I.TO di Torino (via Quinta Strada n. 9), si svolge dunque l’evento chiamato “La meccanica e il cibo”. I visitatori (è richiesta la prenotazione allo 011.3972930) possono scoprire le ultime novità in tema di trattamenti termici e superficiali e contemporaneamente gustare formaggi tipici, salumi e dolci accompagnati da vini piemontesi.

ciboSD

La presentazione è suddivisa in isole tematiche: sabbiatrici e granigliatrici con il Seirass del Fen delle valli pinerolesi, abrasivi con la birra artigianale della Val Susa e le Lingue di suocera, lavatrici con paste di meliga e Moscato, il trattamento termico tradizionale e sottovuoto con il Grana Padano, la burattatura a umido e a secco con leccornie della Val d’Ossola, per citare alcuni esempi.

Un’idea che rappresenta il territorio in modo integrato, sviluppato contemporaneamente lungo più direttrici, dall’industria all’agricoltura, dal commercio alla cultura, e che guarda con originalità a Expo 2015. www.silco.ws

Be the first to comment on "Ingranaggi e formaggi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*