I ghirigori della storia a Cherasco

87 edizioni, 25 mila visitatori, oltre 650 banchi di espositori provenienti dal Nord Italia, dalla Francia e dalla Svizzera: sono i numeri del Mercato dell’Antiquariato e del Collezionismo di Cherasco, divenuto una meta irrinunciabile per gli appassionati.

Domenica 15 settembre, da mane a sera, il centro storico accoglie una miriade di oggetti: mobili, stampe, quadri, libri, giocattoli, pizzi e stoffe, profumi, abiti, penne, militaria, vasellame, orologi… un elenco interminabile, in uno scenario storico, tra l’Arco della Pace, i palazzi barocchi, le chiese seicentesche e le torri medievali. E per gli amanti dell’arte, sono in corso due mostre: a Palazzo Salmatoris – quello della pace napoleonica – l’antologica di Giuseppe Vignani e nella chiesa di San Gregorio Dall’impressionismo… all’informale di Fabrizio Oberti, entrambe a ingresso libero

Ovviamente, ci si muove a piedi; auto e pullman sostano nei parcheggi, e per camper e roulotte è predisposta un’area attrezzata da 300 posti. E per rifocillarsi c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra caffè, vinerie, osterie e ristoranti che propongono i sapori delle Langhe.

testate_antiquariato

Be the first to comment on "I ghirigori della storia a Cherasco"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close