Maison&loisir 2016, la sostenibilità al centro del Salone dell’Abitare di Aosta

Maison&loisir, il Salone dell’Abitare di Aosta, si svolge nell’Area Espace Aosta, in via Lavoratori Vittime del Col du Mont 24, da giovedì 21 a lunedì 25 aprile, con orario 10-22 giovedì e venerdì, 10-23 sabato e domenica, e 10-20 lunedì. L’ingresso è gratuito.

ML2016-SD

La quinta edizione della manifestazione si presenta completamente rinnovata, con 276 stand (+16% sul 2015) e 9 mila mq di esposizione (+25% sul 2015). «La scelta di una nuova sede – spiega Diego Peraga, organizzatore dell’evento con la società Projexpo – è stata dettata essenzialmente da ragioni di sicurezza, sempre più rilevanti per un evento che supera i 30 mila visitatori, e di logistica, soprattutto per i parcheggi».

Il tema della quinta edizione di Maison&loisir è la sostenibilità, declinata in cinque settori: casa, energia, design, benessere e gastronomia. In fiera è visitabile Biosphera 2.0, «la casa della Energy Revolution», un modulo abitativo ad alta efficienza energetica. Nelle conferenze si affrontano argomenti come turismo consapevole, barriere architettoniche, teleriscaldamento, bioarchitettura, Ri.U.So. della città, restauro conservativo, materiali naturali.  In collaborazione gli assessorati alle Attività Produttive e all’Ambiente della Regione Autonoma Valle d’Aosta, il Salone presta molta attenzione alla raccolta differenziata dei rifiuti, soprattutto nei punti ristoro.

aosta171SD

I primi due giorni del Salone sono espressamente pensati per i professionisti, con otto seminari validi per la formazione continua di chimici, architetti, ingegneri, commercialisti, consulenti CasaClima, consulenti del lavoro. Il convegno di venerdì 22 aprile, promosso dall’Odine degli Architetti della Valle d’Aosta, affronta il tema del «Ri.U.So. della città storica tra progetto e vincolo» alla luce delle più recenti esperienze europee. Intervengono: Sergio Togni, presidente Ordine degli Architetti della Valle d’Aosta, Fulvio Centoz, Sindaco di Aosta, Simone Cola, CNAPPC, Alberto Cecchetto, Università IUAV di Venezia, Vincenzo Latina, Facoltà di Architettura di Siracusa e premio Architetto Italiano 2015, Roberto Domaine, coordinatore Dipartimento Soprintendenza per i Beni Culturali della Valle d’Aosta.

IMG_8003

Gli stand sono 276 con le novità in materia di costruzioni, materiali isolanti, energia (pannelli fotovoltaici e solare termico), riscaldamento e raffrescamento, serramenti, pavimenti, rivestimenti, illuminazione, domotica. Ampio spazio alla casa, tra tessuti e tendaggi, mobili e complementi d’arredo (con la presenza degli artigiani del legno), cucine, bagni, camere da letto, soggiorni, mobili da giardino e piscine. L’area The Sign, a ingresso fiera, propone una terrazza con idee e proposte concrete di design accanto a corsi su distillazione delle piante officinali, coltivazione dell’orto, apicoltura. Un architetto è sempre presente in fiera per consulenze personalizzate di interior design (prenotazioni al 346.8593390) e si può partecipare ai laboratori di autocostruzione di particolari di isolamento.

Finardi_Aosta-SD

Gli eventi sono 61, tra seminari di formazione, convegni tecnici, conferenze su salute e benessere. Le serate di spettacolo sono quattro, aperte dal concerto di Eugenio Finardi, ad Aosta con il tour «40 anni di musica ribelle» giovedì 21 aprile alle ore 21 (biglietto € 16,20 in vendita su piemonteticket.it); segue il concerto degli Iubal venerdì 22, a sostegno del progetto Aniké per unire arte e pace a Bobo Diulasso, in Burkina Faso, lo show di Andrea Fratellini, ventriloquo e cabarettista, e Antonio Mezzancella, cantante e imitatore, sabato 23 a sostegno di iniziative per ragazzi diversamente abili, e lo spettacolo di Paolo Migone, dal titolo «Ecologic Migo», domenica 24 aprile per ridere e riflettere sulle contraddizioni della società contemporanea.

Paolo Migone

Paolo Migone

Domenica 24 aprile è una giornata di festa con Baby MasterChef, laboratorio di cucina per bambini dai 7 ai 12 anni insieme a Fratelli ai Fornelli, i Giochi Senza Barriere (IV Giornata dello Sport Integrato), lo show cooking «Il sottovuoto in cucina», laboratori pratici per futuri architetti, l’esibizione della Taxi Orchestra lungo il percorso fieristico e in serata la comicità di Paolo Migone.

Tre spazi sono riservati alla gastronomia: la Locanda, con le specialità della cucina valdostana, i piatti veloci dello street food e le bancarelle con i sapori d’Italia.

I visitatori che timbrano il coupon a conclusione del percorso espositivo di Maison&losir, possono usufruire di due promozioni: due ingressi al prezzo di uno per le aree museali del Forte di Bard e lo sconto del 10% sul biglietto di Skyway per la nuova funivia del Monte Bianco. I visitatori provenienti dalla Svizzera possono usufruire del biglietto di ritorno gratuito attraverso il Tunnel del Gran San Bernardo, da utilizzarsi entro tre giorni dalla “corsa semplice” di andata, valido soltanto per le automobili. Info 0165.263426, info@projexpo.it, www.maisonloisir.it.

Maison&loisir è organizzato da Projexpo, società specializzata nell’organizzazione di eventi, dagli allestimenti alla comunicazione, con sede ad Aosta e uffici e magazzini in provincia di Torino e Cuneo (www.projexpo.it).

Be the first to comment on "Maison&loisir 2016, la sostenibilità al centro del Salone dell’Abitare di Aosta"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close