L’arte argentina sbarca in Langa, nel Museo a Cielo Aperto di Camo

All’inizio degli anni Duemila l’Argentina visse una crisi economica e sociale drammatica. Le banche chiusero gli sportelli e i risparmiatori persero i soldi investiti nei titoli di Stato. In questo scenario la cultura ha subito una trasformazione, assumendo il compito di rafforzare le espressioni di identità collettive che costituiscono la argentinidad. A Buenos Aires, la Direzione Cultura del Senato ha creato momenti d’incontro con il lavoro di artisti emergenti, sia nell’edificio Alberto Balestrini, sia in altre zone della città e all’estero.

Ora, in Italia, un’occasione per incontrare questa realtà è offerta dal Museo a Cielo Aperto di Camo, tra le cui finalità vi è proprio il confronto tra diverse esperienze e generazioni artistiche. Dal 26 settembre al 4 ottobre arriva AR(T)GENTINA & Friends, mostra d’arte collettiva con la partecipazione di dieci artisti, promossa da Camera di Commercio di Buenos Aires, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali italiano, Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero. Gran Opening sabato 3 ottobre alle ore 18. E martedì 6 ottobre, il progetto si sposta in provincia di Torino, alla biblioteca civica di Vinovo, con la conferenza di Facundo Macedo, direttore della Cultura del Senato di Buenos Aires. www.museoacieloapertodicamo.it

locandina2

Be the first to comment on "L’arte argentina sbarca in Langa, nel Museo a Cielo Aperto di Camo"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close