Grande o piccolina è Cà Mia

Nuova gestione per il Cà Mia di Cavour. Inaugurazione ieri sera, con lo chef Antonino Ciliberti a fare gli onori di casa. Il locale è stato rinnovato, e lo stesso accadrà con il menù: «Le cotture alla griglia saranno il nostro fiore all’occhiello; proporremo carni di qualità pregiate, particolarmente gustose, e pesce».

Cà Mia è più di un ristorante, perché nello stesso complesso convive con il Bed and Breakfast La Via’, per proporre un’offerta davvero completa: due sale con cucine indipendenti, un giardino scenografico, la saletta in cantina per assaggiare formaggi oppure preparare piatti veloci con le bottiglie di vino a portata di gomito, e sette camere deliziosamente rustiche.

Sono i dettagli a rendere magico questo luogo: attrezzi agricoli alle pareti, mattoni a vista, colonne in pietra, grate di ghisa al soffitto, porte con chiodi a rombo, luci soffuse e candele, mele adagiate sulla paglia, fiori e profumi di campagna.

Le camere sono originalissime: una paiolo di rame per lavabo, incassato sopra una piccola botte, testiere del letto in ferro battuto, una staccionata a proteggere il soppalco, e piccole nicchie, travi in legno, sostegni in pietra, archi di mattoni rossi che emergono tra le mura. La diresti una ristrutturazione, invece la struttura è stata progettata e costruita proprio così, con la tecnologia del XXI secolo e il cuore contadino di questo angolo di Piemonte.

Cà Mia, Viale della Rimembranza 5, Cavour (TO). Tel. 0121.034527.

20130907-Ca_Mia4924SD2

1 Comment on "Grande o piccolina è Cà Mia"

  1. Patrizia Di Leo | 10 settembre 2013 at 17:12 | Rispondi

    E’ quì, nel salotto del Piemonte a Cavour,che io e i miei soci abbiamo voluto creare un ambiente accogliente per la vostra ristorazione e con piccoli accorgimenti rendere il tutto semplice da poter dire…..QUESTA SERA VADO AL CA’ MIA

Leave a comment

Your email address will not be published.


*