Di Freisa in Freisa, la festa del vino della collina torinese

Giunge alla nona edizione «Di Freisa in Freisa», la manifestazione di Chieri dedicata al vino della collina torinese, da venerdì 1 a domenica 3 giugno. Con lo slogan «Un vitigno, mille volti» si festeggiano i 500 anni dalla bolla doganale che «cita il prezioso vitigno per la prima volta» e si sottolinea la molteplicità dell’evento, inserito quest’anno nel programma Off del Bocuse d’Or Europe 2018, competizione mondiale di alta cucina che si svolge a Torino l’11 e il 12 giugno.

Dopo le anticipazioni di giovedì 31 maggio, con la presentazione del libro di Gian Carlo Caselli e Stefano Masini «C’è del marcio nel piatto. Come difendersi dai draghi del made in Italy che avvelenano la tavola» (ore 21, Cittadella del Volontariato), e venerdì 1 giugno con le prime degustazioni serali, sabato 2 giugno si entra nel vivo: l’inaugurazione ufficiale è alle ore 16, nel «Freisa Lounge» ospitato nel Chiostro di Sant’Antonio (via Vittorio Emanuele II 26), ma già dal mattino aprono l’Enoteca del Freisa, con la selezione delle migliori etichette accompagnate dai tradizionali grissini rubatà (in piazzetta taxi), la mostra mercato delle eccellenze piemontesi (via Palazzo di Città) e la «Piazza del Gusto» in piazza Cavour. Nel pomeriggio di sabato si tengono, tra l’altro, il concerto della Filarmonica Chierese e «Di Freisa in musica» (animazioni musicali nel centro storico), alle ore 18 l’incontro «Vino e social network», alle ore 20 «Freisa & Bocuse, la Freisa incontra la cucina gourmet», mentre in serata la Compagnia Faber Teater presenta lo spettacolo «Terre e Lune» nei giardini di piazza Cavour e «Banda Bondioli» propone in piazza Mazzini «Solo canzoni fatte a mano».

Nella giornata di sabato si muove anche il Gustibus Freisa, novità di questa edizione, un «autobus unico a due piani con cucina professionale e sala ristorante», per scoprire il territorio gustando i menù dello chef Luca Zara con «aperitivo, pranzo, merenda sinoira, cena, after dinner preparati con originalità e fantasia, toccando anche gli ingredienti del Bocuse d’Or»; prezzi a 18 e 20 euro consigliata la prenotazione online su www.eventbrite.it.

Domenica 3 giugno le degustazioni iniziano al mattino nella Piazza del Gusto e all’Enoteca del Freisa, alle ore 12 l’aperitivo «A suon di Freisa» con Gianpiero Gerbi e Luca Balbiano apre il programma della giornata con, tra l’altro, alle ore 15 «Freisa Girls, la Freisa incontra le sbarbatelle» (dedicato al «lato rosa del Freisa»), alle ore 15.45 nello stand della Città di Chieri «Brindiamo al Freisa con la Focaccia» (viaggio alla scoperta di Chieri e dei suoi sapori attraverso i cinque sensi), alle ore 17 incontro con il «Freisa frizzante e le sue declinazioni meno conosciute», alle ore 18 il reading «Parole nel piatto» della Compagnia Genovese Beltramo, alle ore 20 «La Freisa e i maestri del gusto» con abbinamenti tra cinque vini e cinque cibi del territorio.

A corollario, le cantine aperte, la visita al vigneto e al centro sperimentale dell’Università di Torino, e 35 tra ristoranti, bar ed enoteche con menù rigorosamente al Freisa di Chieri. Aggiornamenti sulla pagina Facebook «Di Freisa in Freisa».

Be the first to comment on "Di Freisa in Freisa, la festa del vino della collina torinese"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*