Un birrificio artigianale a Borgone Susa

La prima cotta è datata marzo 2014. Oggi e le birre in commercio sono tre – Galaverna (doppio malto), Clocchë (pils chiara) e Loup (indian pale ale) – e presto saliranno a sei. È Lis d’Oc, il birrificio artigianale di Borgone Susa.

Roberta Di Modugno, Aurelio Didero, Stefano Fumagalli

Roberta Di Modugno, Aurelio Didero, Stefano Fumagalli

Aurelio Didero, Roberta Di Modugno e Stefano Fumagalli ci pensavano da un anno. Appassionati della Val Susa, hanno approfondito la storia della Repubblica degli Escartons, originale esperienza di governo del territorio alpino a cavallo tra Francia e Italia, fondata sulla Carta delle Libertà del 1343 (con il rispetto della libertà individuale e della proprietà privata) e molto attiva per quattro secoli, fino al Settecento. Un modello di tolleranza e concordia tra le genti. Sono anche bevitori di birra, ma è ovvio. Da questi semi è germogliato il birrificio.

lis_d'oc-marchio

Il simbolo è un giglio, elemento tipico della tradizione iconografica degli Escartons, presente – non è un caso – nello stemma del Comune di Borgone Susa. La denominazione è precisa: “birre crude di montagna a lenta rifermentazione”. La caratteristica di questa birra è sintetizzata in tre parole: naturale, non pastorizzata, artigianale.

tino_ammostamento

Il malto (orzo germinato e tostato) e il luppolo sono selezionati. La produzione avviene senza forzature. Impianti e attrezzature impiegano le ultime tecnologie. Il tino di ammostamento è adeguato ai quantitativi richiesti dal mercato. Le fasi di lavorazione sono programmate e monitorate elettronicamente. Mash, sparging, boiling: termini inglesi per indicare le fatiche dei mastri birrai. La fermentazione avviene nei tini per dieci giorni, e ne servono altri 15 per la maturazione. Appena arrivi, il profumo del malto ti dà il benvenuto.

galaverna

Risultato: birre ad alta o bassa fermentazione, infustate per le spillatrici o in bottiglia (e dunque pronte a rifermentare). La Galaverna, belga chiara doppio malto, è amabile, di facile assaggio, fruttata. La Clocchë, chiara in stile pils, è equilibrata, tra il luppolo e il maltato. Loup, che in lingua occitana significa lupo, è la più aggressiva, di colore ambrato, con intensi aromi di luppolo.

birraSD

«L’accoglienza in valle è stata ottima», spiegano. «Abbiamo instaurato immediatamente un rapporto di collaborazione con la pro loco di Borgone e con quelle dei paesi vicini. Partecipiamo a sagre e feste, siamo presenti nei locali della zona. Con alcuni produttori stiamo costruendo abbinamenti originali, per esempio tra birra e formaggi». Insomma, le radici di tolleranza e rispetto degli Escartons, dopo otto secoli, danno ancora buoni frutti. E ottime birre.

Lis d’Oc, Via dei Vernetti 14, Borgone Susa (TO), tel. 011.9646522, pagina Facebook.

2 Comments on "Un birrificio artigianale a Borgone Susa"

  1. Daniela Mazzuia | 21 ottobre 2014 at 21:25 | Rispondi

    Auguri per questa ambiziosa avventura e provate a pensare ad una birra artigianale per celiaci!!!!

  2. Ho assaggiato la birra Lis d’Oc da un amico a cena. L’ho molto apprezzata anche con la torta. Essendo di Milano dove la posso comprare?

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close