Il turismo a Torino nel 2016: musei ed eventi sportivi

Sono stati diffusi i dati sul turismo a Torino nel 2016, raccolti dall’Osservatorio alberghiero della Camera di Commercio e da Turismo Torino. Si registra un lieve aumento delle camere vendute (+0,4%), che hanno raggiunto quota 868 mila, con una tariffa media di 88,18 euro e un tasso di occupazione del 64,6% (+1,8% rispetto al 2015). La ricerca sottolinea l’importanza degli eventi sportivi per portare pubblico in città, citando la partita Juventus-Roma del 17 dicembre che ha «generato ritorni alberghieri di grande rilievo, rispetto allo stesso weekend dell’anno precedente».

Nel corso del 2016 sono stati somministrati 2 mila questionari ad altrettanti turisti, con l’obiettivo di profilare gli utenti. «La città – si legge nel rapporto – è percepita principalmente come meta culturale, caratterizzata dalle Residenze Reali e importanti tesori artistici». I musei sono particolarmente apprezzati , con quattro siti visitati mediamente, e «i più gettonati sono: Museo Egizio, Musei Reali, Museo Nazionale del Cinema, La Venaria Reale e Palazzo Madama». La stragrande maggioranza dei turisti sono italiani (77%), provenienti da Veneto, Emilia Romagna, Lombardia, Lazio e Toscana. Gli stranieri arrivano soprattutto da Francia, Spagna e Gran Bretagna. Il 93% è soddisfatto della vacanza, è intenzionato a ritornare e consiglia Torino ad amici e parenti. Il giudizio su musei, accoglienza, ricettività, trasporti e ristoranti è «molto positivo».

Infine la reputazione online degli alberghi, rilevata tramite TrustYou: Torino raccoglie 80.6 punti su 100 e tra i punti di forza annovera gentilezza del personale, attrazioni turistiche, servizio e colazione. Da migliorare gli aspetti strutturali (aria condizionata, arredamento) e il Wi-Fi.

Be the first to comment on "Il turismo a Torino nel 2016: musei ed eventi sportivi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*