Spazio alla fantasia, al Mu.Fant, museo del fantastico e della fantascienza

Sognare a occhi aperti è possibile. A Torino, sabato 17 ottobre, il Mu.Fant, museo del fantastico e della fantascienza, si presenta nella nuova sede di via Reiss Romoli 49bis.

IMG_4266SD

Il museo nasce con l’obiettivo di condividere la storia del fantastico moderno, quella parte di immaginario che, nato nell’epoca della scienza e delle macchine, ne ha raccontato aspetti meravigliosi e terrificanti. A partire dai romanzi gotici dell’Ottocento, la nostra cultura è attraversata da visioni suggestive in ogni ambito espressivo, dai fumetti ai libri, dal cinema alla televisione, senza dimenticare giochi e videogiochi.

7d9

Il percorso espositivo si snoda attraverso oggetti d’epoca, giocattoli “vintage”, illustrazioni, memorabilia, manifesti, costumi, libri. Una sala è dedicata alla protofantascienza, con storie di inizio Novecento, e due saloni alla storia del fantastico tra film, telefilm e cartoni animati. I fan di Star Trek possono viaggiare a curvatura, con destinazione “spazio, ultima frontiera”. Completano il museo la biblioteca, la Galleria d’Arte Fantastica dedicata al contemporaneo, due ambienti riservati alle mostre temporanee e la sala proiezioni.

c

Il programma della giornata inaugurale, sabato 17 ottobre, si apre alle ore 16.30 con i saluti istituzionali e prosegue con una serie di eventi in successione. Alle ore 17 mostra Il Futuro Immaginato, fra Settecento e primo Novecento, curata da Piero Gondolo della Riva, con le prime edizioni di libri illustrati, stampe, cartoline postali, figurine e illustrazioni. Alle ore 17.30 presentazione di due murales di XEL, artista di street art presente nel Padiglione Italia alla Biennale di Venezia e testimonial del progetto Street Art Stories del Prix Italia. Alle ore 18 nella GAF – Galleria d’Arte Fantastica, Cristina Accettulli con la collettiva Visioni Fantastiche.

videogamelab

Alle ore 18.30 Federico Ercole, giornalista esperto di videogame, introduce Videogamelab, spazio permanente e interattivo dedicato ai videogiochi. Alle ore 19, nel salone centrale, Massimo Supporta, direttore artistico di TOHorror Film Fest, illustra l’area dedicata a gotico e horror, popolata di zombie, revenant e vampiri. Alle ore 19.30, la sala Star Trek viene intitolata ad Alberto Lisiero, fondatore dello Star Trek Italian Club e della rivista Inside Star Trek. Alle ore 20 si presenta al pubblico la biblioteca Riccardo Valla, con un patrimonio di oltre diecimila titoli. Alle ore 20.30, intervento di Luca Bruno, orientalista ed esperto di fantascienza giapponese, su Le figure femminili nell’immaginario di Miyazaky: da Nausicaa alla Principessa Mononoke, insieme ad Artico Culto, progetto torinese di musica elettronica di Dario Neri e Stefano Oflorenz, con una performance di musica cosmica ispirata ai misteri delle terre d’Islanda.

Immagini e suoni si intrecciano grazie alla partecipazione di Terra di Goblin, con rarità discografiche e due “box limited edition” della colonna sonora di Profondo Rosso, dei cosplayer di Avengers Italian Divison, di Quinta Colonna, gruppo dedicato ai Visitors, dei personaggi di Guerre Stellari, dello Star Trek Italian Club e del Gundam Italian Club, e di Maurizio Canavese, eclettico artista  torinese che presenta una collezione di scheletri di dinosauri e il programma Assetate di Sangue.

Mu.Fant, coordinate per il teletrasporto: via Reiss Romoli 49bis, Torino. E-mail mufant2013@gmail.com, telefono 349.8171960, www.mufant.it. Aperto dal giovedì alla domenica con orario 15/19 e su prenotazione lunedì e martedì con orario 15/18 (mercoledì chiuso).

Be the first to comment on "Spazio alla fantasia, al Mu.Fant, museo del fantastico e della fantascienza"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*