Social media

Social media come Facebook, Twitter, YouTube, LinkedIn (per citarne alcuni) sono ottimi canali per veicolare e rafforzare i propri messaggi, ma è necessario gestirli con professionalità, senza improvvisare e attraverso un’attenta pianificazione.

I social non sono tutti uguali; ognuno possiede caratteristiche specifiche e un pubblico privilegiato, e linguaggi e contenuti sono diversi. Di conseguenza, il primo passo è stabilire dove essere presenti e in che modo, coordinando la propria identità con la comunicazione social. Successivamente si definiscono tempi e procedure per gli aggiornamenti, per evitare di alternare picchi di visibilità e misteriosi silenzi; soprattutto, si cerca di costruire una relazione costante con il pubblico, basata sull’interazione e sul dialogo.

Essendo un giornalista, il mio modo di gestire i social è legato alla mia formazione professionale e, dunque, attento soprattutto alle notizie, ai fatti, all’immagine istituzionale, e lontano, invece, dalla provocazione e dallo scandalo; una sottolineatura necessaria, non tanto per marcare una differenza o evidenziare una superiorità, ma piuttosto per chiarire il mio stile e non deludere le aspettative.