Ristorante A Scibretta, Bordighera

Ristorante “a Scibretta”, il gusto della memoria

Nel centro storico di Bordighera, tra viottoli acciottolati e angoli nascosti, il ristorante «a Scibretta» propone una cucina di territorio che esalta i sapori di un’antica Liguria.

In cucina Piero Guglielmi, nativo di Vallebona, ricostruisce i piatti della nonna, a partire dai ravioli con bietole, borragine e la carne un tempo riservata soltanto ai giorni di festa per «fare onore agli ospiti».

Le preparazioni di pesce rievocano le nostalgie di un navigatore tornato a terra, con il polpo spadellato su crema di fagioli di Pigna (presidio Slow Food), morbido e croccante come una tentazione, i generosi spaghetti alle vongole, le gustose seppie in umido con i carciofi. La forza della memoria, come nella madeleine di Proust, si scatena in un dolce da annusare prima di assaggiare: il budino all’acqua di fiori d’arancio amaro di Vallebona, con scagliette di cioccolata e scorzetta d’arancia. «Quando sono tornato a casa dopo alcuni mesi in mare» racconta Piero «questo è stato il profumo che mi ha accolto».

Nella piccola sala, tra pareti di roccia e volte in mattoni, la signora Patrizia consiglia i commensali e racconta le specialità della cucina come si narrano agli ospiti le storie di famiglia. Prezzo medio, 25 euro a persona.

 

Ristorante “a Scibretta”
Via Bastioni 93, Bordighera (Imperia)
Tel. 0184.267093

Marco Scarzello

View posts by Marco Scarzello
Marco Scarzello, giornalista freelance. Seguo eventi notizie del territorio. Collaboro come addetto stampa con enti, imprese e associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top