Ribollir dei tini a Castagnole delle Lanze

È l’epoca della vendemmia e a Castagnole delle Lanze, sul crinale tra Langa e Monferrato, è tutto un… Ribollir dei tini! È questo infatti il titolo del doppio appuntamento d’ottobre con la Barbera, il frutto della vite che qui tutti possono adottare. Come? Con “Adotta un filare”, un progetto del Comune per sostenere i produttori locali al quale già hanno aderito oltre duemila persone, dall’Italia, dall’Europa e dal mondo. Bastano 100 euro per contrassegnare con il proprio nome 20 metri di vigna – accuratamente individuati sulle mappe catastali – e ricevere 12 bottiglie di Barbera d’Asti DOCG (www.lanze.it).

Con questo spirito a Castagnole delle Lanze a ottobre si festeggia il vino. Domenica 6, con le castagne e i colori del Medioevo, e domenica 20, tra cori e balli. I gruppi partecipanti si radunano alle 9 in piazza per i saluti ufficiali e la tanto attesa Colazione Castagnolese a base di lardo, salame, bagnet, ancjue (acciughe) e ovviamente un rosso vivace nel bicchiere. Si prosegue con un giro sulle colline per tornare al paese giusto in tempo per il pranzo, con un menù davvero abbondante: Vitello tonnato, Lingua in salsa, Peperoni con bagna cauda, Tagliatelle al ragù, Brasato, dolce, vino e caffè. Dopo lauto desinare una passeggiata in centro è necessaria, accompagnati dal Cunt Castagnin e dalla Marchesa Valentina, diretti alla degustazione di torta di nocciole e grappa. A sera ci si saluta belli allegri, e si riparte verso casa con la Barbera che scalda il cuore. Info 0141.875626.

20130629-Castagnole_Lanze4240SD

Be the first to comment on "Ribollir dei tini a Castagnole delle Lanze"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close