Pasqua da record per Torino e il Piemonte

Torino (foto Città di Torino)

135 mila visitatori nei musei di Torino a Pasqua: è la cifra, pubblicata da La Repubblica, che sancisce la vocazione turistica del capoluogo piemontese. Quest’anno la novità è stata l’inaugurazione dei Giardini Reali, con lunghe code che hanno costretto gli organizzatori all’apertura di un secondo ingresso, ma si confermano mete ormai “classiche” come la Reggia di Venaria, con 30 mila accessi, il Museo Egizio, con 25 mila biglietti staccati, Museo del Cinema, Palazzo Madama, Borgo Medievale e Museo dell’Automobile. Risultato altrettanto positivo per le “gite fuori porta”, come i 4.450 visitatori del Castello di Racconigi, anche grazie all’apertura completa del  parco, compresa la Margaria.

Il parco del Castello di Racconigi

Il parco del Castello di Racconigi

Sono state dunque pienamente confermate le previsioni di Confesercenti Torino, con il tasso di occupazione degli alberghi, in città, all’85%, prenotazioni per visite guidate in aumento del 10% e una crescita del 5% per ristorazione e pubblici esercizi nonostante il rispetto della tradizione, con il pranzo di Pasqua tra le mura domestiche.

Dati in linea con l’indagine dell’Osservatorio turistico regionale, presentata al Circolo dei Lettori martedì 29 marzo, che segnala, nel 2015, 4 milioni e 700 mila arrivi e 13 milioni e 680 mila pernottamenti in Piemonte (+ 4,8% rispetto al 2014); per il 40% si tratta di stranieri, in prevalenza tedeschi, francesi, svizzeri e inglesi, raddoppiano gli spagnoli e aumentano del 35% i turisti dalla Russia.

Be the first to comment on "Pasqua da record per Torino e il Piemonte"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close