Le vigne di Balbiano hanno radici nella storia

Cantine Balbiano

Francesco Balbiano ama i giochi e il vino. La cascina che ospita la sua cantina è stata costruita nell’Ottocento, ad Andezeno, ed è una vera sorpresa. È un percorso che dalla sala riservata alle degustazioni, con le botti nelle quali riposa il “vino di città”, attraversa un passaggio con mattoni sulle volte e tante nicchie ad accogliere bottiglie, antiche unità di misura e tappi rari di secoli passati con le sembianze di esseri umani, teste che si agitano e occhi che ti guardano. È l’anticamera del museo che custodisce, in perfetto ordine, uniformi, attrezzi agricoli, utensili da cucina, paioli e padelle, strumenti di calzolai e sarti che evocano gesti lenti. Una porta si apre sulla stanza dei giochi, uno scrigno per adulti rimasti bambini – che bello! – con bambole, trenini, innumerevoli Pinocchio, aerei, un cane che abbaia dal Settecento, teatrini,  marionette, burattini.

Per capire il vino di Francesco Balbiano è indispensabile partire dalla passione di famiglia per il vissuto quotidiano della Storia. Da qui sgorga, per esempio, il Vigna della Regina, il “vino di città” appunto. Nel 2004 l’Azienda Vitivinicola Balbiano ha reimpiantato circa 2700 barbatelle su di un ettaro di appezzamento di Villa della Regina, sulla collina di Torino, una costruzione del XVII secolo annoverata dall’Unesco tra i beni patrimonio dell’umanità. Villa della Regina forniva il vino a Madama Reale Cristina di Francia; oggi sono circa 5 mila le bottiglie prodotte, con un rosso rubino che possiede i riflessi scarlatti del tempo.

Gli altri vini di Balbiano, non  potrebbe essere diversamente ad Andezeno, sono tipici del Chierese: Freisa innanzitutto – secco vivace, Surpreisa e Barbarossa (fermo) – e Bonarda, Barbera del Monferrato, Malvasia, Cari (raro vino autoctono), il Bianco dell’Arco e il Rosato dell’Arco, oltre alle grappe di Freisa di Chieri, Barbarossa e Vigna della Regina. www.balbiano.com

Francesco Balbiano

Francesco Balbiano

Be the first to comment on "Le vigne di Balbiano hanno radici nella storia"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*