L’arte unisce Rivoli e Parigi

Sono arrivati fin nel cuore di Parigi, ai Giardini delle Tuileries, gli artenauti guidati dal Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli in occasione della mostra di Michelangelo Pistoletto al Louvre, nell’ambito del programma italo-francese che ha visto la collaborazione dei due musei.

Sabato 8 giugno sono state esposte le elaborazioni tridimensionali del segno simbolo del Terzo Paradiso di Pistoletto, rielaborato da migliaia di persone utilizzando lunghi cordoni di alluminio. E c’erano anche gli Abi-tanti, un progetto nato da un’idea di Manuela Corvino e curato da Anna Pironti, responsabile del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli: oltre 7 mila piccoli umanoidi, realizzati in tantissime varianti di forma e colore da bambini e adulti in Italia ed Europa coinvolti in questa iniziativa con l’obiettivo di creare, invadendo le piazze del mondo, una moltitudine migrante capace di superare le barriere che separano individui e popoli.

Giardini delle Tuileries

Be the first to comment on "L’arte unisce Rivoli e Parigi"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*