L’agricoltura che rispetta i ritmi della terra

SAMSUNG CAMERA PICTURES

Interpretare il mestiere di agricoltore come un equilibrio tra organismi: è la filosofia alla base dell’Azienda Agricola Bosco, dedita alla produzione di ortaggi rigorosamente biologici dal 1988.

Questo approccio si traduce in scelte precise, attente ai cicli della natura: «Per eliminare i parassiti – spiega Claudio Bosco, titolare dell’attività insieme al fratello Vincenzo – manteniamo accanto alle coltivazioni alcune zone in stato semi-selvatico, con siepi ed erba, come aree di riproduzione per gli insetti predatori (ad esempio le coccinelle) che attaccano gli afidi, eliminando la necessità di altri trattamenti». L’impiego di concime viene ridotto attraverso i sovesci, ovvero l’interramento delle piante spontanee alcune settimane prima della semina, per rendere fertili i campi senza forzature. «Lavoriamo la terra soltanto in superficie – continua Claudio Bosco – con erpicature e fresature, lasciando il lavoro in profondità agli organismi presenti nel suolo, come i lombrichi,  in modo da avere un terreno meglio strutturato, che trattiene l’acqua ma nel contempo non la fa ristagnare».

L’azienda ha sede a Nichelino e le produzioni seguono il corso delle stagioni, in una società che ha perso contatto con il respiro della terra, abituata agli scaffali dei supermercati sempre zeppi di ogni verdura, in ogni tempo. Per questa visione gli ortaggi Bosco sono apprezzati da una clientela in sintonia con l’ambiente, oltre che per i sapori genuini e la convenienza, con la possibilità di visitare la fattoria nel tradizionale open day di maggio. E così, in inverno nascono i cavoli, in diverse qualità, dal rosso al nero, dalla verza al cappuccio; poi, di mese in mese, insalate, costine, pomodori, zucchine, zucche, porri, patate, fave, piselli, taccole, in base al raccolto, distribuite da Tastè, il sito che porta il lavoro dei contadini sulle tavole di Torino e provincia, attraverso il portale di e-commerce www.tastegustoitaliano.it.

Be the first to comment on "L’agricoltura che rispetta i ritmi della terra"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close