La nuova gestione del ristorante Il Principe di Bra

In Piazza Arpino, nuovo polmone verde della città di Bra, tra giardini e impianti sportivi, il ristorante Il Principe, con la nuova gestione della famiglia Montà, trova davvero una collocazione ideale. Il locale rispecchia infatti l’ampiezza degli spazi e la modernità delle linee che caratterizzano la zona. Posteggiare l’auto, per esempio, non è un problema, potendo scegliere tra il parcheggio privato e quelli pubblici. La corte interna, quasi una piazzetta, allestita con gazebo, divani e tavolini è ideale per aperitivi e cene a buffet in primavera e in estate, e nel giardinetto anche i bambini si divertono.

Due sono invece le sale: una per i banchetti, capace di ospitare fino a trecento commensali, e una più raccolta, con massimo 70 coperti. Sono totalmente autonome, con accesso disabili, provviste di guardaroba indipendente, aria condizionata, wi-fi, e separate tra loro dalla zona riservata alla caffetteria e dall’accesso al wine shop “Caveau dei 5 sensi”. Anche l’estetica le distingue. La sala banchetti è luminosa e versatile, adatta a numeri importanti, per feste, eventi e cerimonie, con la possibilità per musicisti e artisti di organizzare momenti d’intrattenimento. La sala più esclusiva, invece, ha un allestimento elegante, con mobili in stile, tavoli rotondi, sedie rivestite in velluto e tappezzerie damascate.

Un elemento però le accomuna, ed è la cucina. Piatti nostrani, influenzati dai sapori di Langhe e Roero, con specialità di carne. Immancabile la Salsiccia di Bra e la Carne cruda battuta al coltello, e ancora Ravioli del plin alla piemontese, gli agnolotti della casa (con ripieno alle tre carni: arrosto, brasato e cotechino), Amorini al Raschera con burro nocciola al profumo di timo fresco, Medaglione di salsiccia di Bra, Arrosto della vena al Nebbiolo e Stinco di vitello al forno. Sui formaggi, nulla da eccepire: a Bra sono preparatissimi e organizzano Cheese, l’evento dedicato alle “forme del latte”, che attrae migliaia di estimatori dall’Italia e dal mondo. Stesso discorso per i vini: sulle colline tutt’intorno fioriscono Barolo, Barbaresco, Nebbiolo, Dolcetto, Barbera, l’Arneis e il Moscato. Tra i dolci, due specialità: il “Bunet alla vecchia maniera” (cottura a bagnomaria per 50 minuti) e “Roero in tavola”, bunet bianco accompagnato da caponata di fragole di Sommariva Perno.

Il Principe è dunque un locale adatto a molteplici occasioni: colazioni di lavoro, banchetti di nozze (con la struttura sempre in esclusiva, per un solo matrimonio), aperitivi, cene romantiche e tra amici, per apprezzare la gastronomia locale e la cucina di stampo internazionale. E accanto al ristorante, si trova il “Caveau dei 5 sensi”, un luogo accogliente per turisti e buongustai con marchi prestigiosi come Ferrero, Rocche Costamagna di La Morra, le cantine Moscone di Monforte d’Alba, Adriano Marco e Vittorio, Pace, Ca’ Du Sindic di Santo Stefano Belbo, il cioccolato di Baratti&Milano, e le delizie di Cascina San Cassiano, di Alba, come frutta sciroppata, mostarde, antipasti di verdure, acciughe, funghi e prodotti tartufati.

Inoltre, grazie alla convenzione con il centro wellness adiacente, è possibile prenotare menù abbinati a trattamenti benessere, al cioccolato, ai frutti della passione, “Zanzibar” – con pesce crudo affumicato e spaghetti di soia con triglie e moscardini – oppure “Mare e sensi” con bocconcini di polipo con verdure e glassa al miele e trancio di salmone in crosta di sesamo con Pachino al basilico.

Il ristorante Il Principe è aperto tutti i giorni a cena, a pranzo su prenotazione. Menù a partire da 25 euro, vini esclusi. Anche piatti vegetariani, alimenti senza glutine e cibi biologici. Via Senatore Sartori 15, Bra (CN), telefono 0172.421516.

ristorante_il_principe01

Be the first to comment on "La nuova gestione del ristorante Il Principe di Bra"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close