Il ristorante Cà Mia di Cavour

Sotto la Rocca di Cavour, tra Pinerolo e Saluzzo, il ristorante Cà Mia avvia la nuova gestione dello chef Antonino Ciliberti, nome ben noto ai buongustai torinesi.

Il locale è davvero caratteristico: una casa del Vecchio Piemonte con mobili della tradizione contadina, una radio anni Cinquanta, piccole botti, ritratti, grappoli d’uva, luci soffuse per ricreare l’atmosfera di un ambiente familiare.

Nel menù di ottobre la mano di Ciliberti già si sente: Involtino di peperone con tonno e capperi su salsa verde, Sformato di cavolo verza con crema leggera di acciughe, Tortelli di zucca al burro nocciolato, Risotto al nebbiolo, Pappardelle alla salvia con ragù di cinghiale, Chateau di Fassone piemontese alle bacche di ginepro.

Alle carni è riservata un’attenzione speciale, con preparazioni alla griglia di tagli pregiati (Angus e Fassone) e Brasato al Barolo, Filetto di maiale al Castelmagno, Bocconcini di cervo al civet con polentine grigliate. Anche il pesce, di ottima qualità, è presente nel menù: branzini, orate, gamberoni, e primi piatti come Paccheri di Gragnano ai gamberi stufati e Straccetti di pasta fresca con pachino, rucola e vongole. Dulcis in fundo: Panna cotta, Semifreddo al torroncino, Strudel di mele, Torta gianduia.

Prezzo medio 30 euro a testa. Cà Mia, Viale Rimembranza 5, Cavour (TO), tel. 0121.034527.

20130907-Ca_Mia4924SD2

Marco Scarzello

View posts by Marco Scarzello
Marco Scarzello, giornalista freelance. Seguo eventi e notizie del territorio. Collaboro come addetto stampa con enti, imprese e associazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top