Come Quando Fuori Piove, artisti senza ombrello a San Salvario

San Salvario, quartiere torinese accanto alla stazione di Porta Nuova, è area di commistioni, di incontri e scontri, fusioni  e repulsioni. Sapori  e profumi da mondi lontani s’intrecciano, suoni echeggiano di portone in portone, ciminiere creative liberano idee.

In via Silvio Pellico ha sede Spazio Mouv’, bistrot dove assaggiare cibi e vini biologici, cogliendo nel bicchiere lampi di colore rubati a quadri in esposizione.

Mercoledì 30 settembre alle ore 19 s’inaugura Come Quando Fuori Piove, collettiva con le opere di Sergio Aiello, Marco Altavilla, Marco Da Rold, Debora Ieranò, Severino Magri, Francesca Vignale.

La mostra è curata da Amalia de Bernardis, il testo critico è di Claudio Lorenzoni che spiega: «Il percorso espositivo della mostra propone opere caratterizzate ora da giochi di corrispondenze visive (siamo ai limiti dell’onirico); ora da profumi ora da installazioni, immagini sfuggenti ed allusive dove la caduta (sempre morbida ed indolore) è provocata dagli “inganni” curatoriali».

Fino a sabato 10 ottobre, in via Silvio Pellico 3, a Torino. Orari: dal lunedì al venerdì dalle ore 17 alle 21, sabato e domenica dalle ore 10 alle 21.

sergio_aiello

Un’opera di Sergio Aiello

 

Be the first to comment on "Come Quando Fuori Piove, artisti senza ombrello a San Salvario"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*


Questo sito impiega i cookie. Continuando la navigazione acconsenti al loro utilizzo. Info | Close