Castagnole Monferrato festeggia il Ruchè

A Castagnole Monferrato si brinda a Ruchè. Sabato 9 maggio, al pomeriggio, inizia la Festa del Ruchè, con la consegna, alle 17.30 nella Tenuta La Mercantile, del premio Vin DiVino a Ugo Massimelli, titolare dell’azienda Bersano di Nizza Monferrato, fondata a inizio Novecento.

rucheSD

La manifestazione, organizzata dal Comune di Castagnole Monferrato insieme a Go Wine e Pro Loco, rappresenta l’occasione per fare il punto sulla denominazione. «L’annata 2014, visto l’andamento climatico, – sottolinea Luca Ferraris, presidente del Consorzio di Tutela – non è stata affatto negativa se non forse per la minore quantità. Anzi, rappresenta una conferma della maturità professionale di tutti i produttori che sono intervenuti prontamente con diradamenti per salvaguardare la bontà del Ruchè. Ritengo che si potrebbe paragonare al 2013, in alcuni casi potrebbe risultare anche superiore. L’annata 2013 infatti fu più asciutta ma le elevate produzioni ci colsero abbastanza di sorpresa mentre le piogge estive soprattutto nel mese di luglio 2014, ci avvertirono sulla pericolosità di una annata così anomala dandoci la possibilità di rimediare prontamente con interventi di vendemmia verde».

Il Ruchè ha chiuso il 2014 con quasi 700 mila bottiglie prodotte con una crescita del 12 per cento rispetto al 2013: si tratta di un segnale fortemente positivo, collegato a un significativo radicamento in mercati prestigiosi come Stati Uniti e Giappone dove le richieste sono notevolmente in crescita.

Il Ruchè è dunque il protagonista di due giornate di festa, con importanti appuntamenti. Domenica 10 maggio, alle 10 e alle 15 (su prenotazione: 0173.364631, stampa.eventi@gowinet.it), si svolge il wine tasting riservato a  giornalisti, operatori di settore e appassionati. Al termine della degustazione alla cieca, alle ore 11.30, Giacomo Fasola, Francesco Moscatelli e Ilario Lombardo presentano il romanzo Il Vino del Papa – L’avventurosa storia del Ruchè e il mistero della bottiglia scomparsa. Ampio spazio è riservato ai prodotti tipici, con la presenza dei ristoranti e della Pro Loco di Castagnole Monferrato, con un menù  abbinato alla degustazione del Ruchè. Animazioni musicali e passeggiate nei vigneti completano la proposta per un itinerario in una zona di particolare fascino che sta conoscendo un nuovo sviluppo. È anche possibile aderire alla Confraternita del Ruchè, nata per promuovere il Ruchè e il suo territorio, e sono già in vendita i francobolli dedicati al Ruchè di Castagnole Monferrato, rappresentato nella terza serie, edizione 2015, dell’annullo filatelico dedicato da Poste Italiane ai vini DOCG. www.gowinet.it

locandina14SD

Be the first to comment on "Castagnole Monferrato festeggia il Ruchè"

Leave a comment

Your email address will not be published.


*